Warning: Illegal string offset 'media_type' in /web/htdocs/www.bevalory.com/home/wp-content/plugins/post-custom-templates-lite/include/classes/otw_pctl_dispatcher.class.php on line 152

Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /web/htdocs/www.bevalory.com/home/wp-content/plugins/post-custom-templates-lite/include/classes/otw_pctl_dispatcher.class.php on line 152
Perseverare senza abbattersi ROSSELLA CAMPISI si racconta | Bevalory.com

CONTINUARE E PERSEVERARE SEMPRE SENZA ABBATTERSI: INTERVISTA A ROSSELLA CAMPISI, DIGITAL MANAGER, LUSH

Come faccio a scegliere la strada giusta? Qual è l’atteggiamento corretto che dobbiamo assumere per fare la scelta giusta?

Scegliere la strada corretta da intraprendere per la propria realizzazione personale e professionale non è semplice, al giorno d’oggi si hanno tantissime possibilità e strade che si possono prendere che appare terribilmente difficile capire quale sia quella più adatta a noi. 

Non temete, Rossella Campisi, Digital Manager di Lush, durante la nostra intervista ha condiviso con la nostra community, la sua esperienza personale, ci ha spiegato quanto è importante avere un mentore e come è possibile superare i momenti di difficoltà. 

Buona lettura.


All’età di 18 anni avevi già deciso di fare Digital? 

In realtà non avevo ancora deciso, bensì mi sono iscritta a relazioni pubbliche e pubblicità perché sapevo soltanto che volevo lavorare in questo campo e mi sono buttata sulla parte di comunicazione. 


Piano piano, a poco a poco vista la passione per la tecnologia e l’online che ho sempre avuto mi sono interessata a questo campo e ho detto quasi quasi cambio idea.

Diciamo che è stato un percorso un po’ particolare, che credo riguardi un po’ tutti noi, quello di cambiare idea strada facendo. 

Ho scelto di lavorare sempre nell’area della comunicazione e del marketing, oggi in maniera più completa, guardo a 360° praticamente il mondo dell’online arrivando dalla parte più economica fino ad arrivare alla parte di comunicazione. 

Immagine che contiene soffitto, interni, persona, persone

Descrizione generata automaticamente


Quanto è stato importante per te avere un mentore o qualcuno che ti ispirasse nelle scelte, nei momenti di difficoltà durante il percorso?

Il percorso che ho fatto si divide sempre in due parti da un lato ho sempre avuto la mia famiglia, i miei genitori, i miei fratelli che mi hanno sempre spronato e supportato, supportato soprattutto durante gli studi, spronandomi anche certe volte direttamente dicendo che non potevo dormire sugli allori e questo mi ha sempre aiutata ad essere reattiva e proattiva e a rispondere a tutte le opportunità  che si sono presentate, positive o meno positive, durante il mio percorso sia di studi sia professionale. 

Mi ha aiutata a guardare sempre al di là del proprio naso, non fermarsi esclusivamente a quello che succede in questo momento, ma pensare sempre al futuro, quindi la mia famiglia in primis, senza di loro non ce l’avrei fatta.

E poi la mia seconda famiglia è qui a Milano, mi sono spostata dalla Sicilia e sono venuta a vivere qui.


Sono stata anche per qualche anno all’estero e ho creato tante micro famiglie fatte da una o anche due persone le quali anche loro mi sono state accanto tra Milano e Parigi e tra Milano e Londra, anche loro sono stati e sono tutt’ora dei mentori.

Sono quelle persone che ti aiutano a far ragionare e spero anch’io di fare con loro lo stesso e di poter dare lo stesso beneficio che loro danno a me.


Mentre dentro Lush ho trovato dei colleghi internazionali che sono stati in grado invece di darmi una marcia in più proprio dal punto di vista lavorativo, quindi andare a capire come approcciare a determinate situazioni e come comportarsi, guardandola sempre come un’opportunità e mai come una minaccia.


Grazie ad alcuni miei colleghi dentro Lush, ho trovato, spesso e volentieri dei momenti di conforto e dei momenti di forza, fatto sta che poi hanno chiesto a me di essere mentore per altri miei colleghi, quindi devo dire che sono riuscita ad avere degli ottimi compagni di viaggio che ancora ho tutt’ora.


Quanto è importante per te questa attitudine di Resilienza e quali sono dei suggerimenti o dei consigli, che puoi dare a noi giovani sul miglioramento di questo aspetto soprattutto nei momenti di difficoltà? 

Essere Resilienti è una dote innata, su cui bisogna lavorare, vi permette di continuare ad affrontare qualsiasi genere di difficoltà che si presenta sia dal punto di vista personale che professionale, è il continuare sempre ad avere un approccio positivo e reattivo, la capacità di imparare piano piano a saper affrontare quello che succede sia in positivo che in negativo.

È importantissimo, fa parte di questa capacità di creare piano piano in sè la capacità di essere più resilienti, di poter avere un approccio diverso alle persone, alle cose, alla vita. 


Una cosa molto importante è mai lasciarsi andare, festeggiare quando c’è da festeggiare e continuare a lavorare sodo, non fatevi mai dire di no senza nessun motivo. 


Se avete un’idea, un concetto, un progetto, un’opinione, arrivate sempre preparati e sappiate affrontare l’interlocutore in maniera molto corretta, facendo capire la vostra posizione, con i dati alla mano, con i presupposti per poterne parlare, allora questo vi permetterà piano piano di comprendere, andare avanti, di essere resilienti e di superare qualsiasi genere di difficoltà, quindi è questo l’importante essere sempre preparati e sapere quello che si fa. 

Non è semplice perché ovviamente parte da diverse fasi e ovviamente anche l’età conta, perché magari a vent’anni si è più esuberanti ed io continuo ad esserlo ancora adesso, però riesci a mitigare piano piano determinate cose ed ad avere più una visione a 360° e questo lo si può imparare entrando in contatto con il mondo, entrando in contatto veramente con tantissime persone e se avrete l’opportunità di entrare in contatto con persone che arrivano da tutto il mondo, ti permettono di comprendere anche la loro cultura, il loro modo di pensare, il loro modo di reagire a determinate cose, questo sicuramente sarà un plus che non dovrete mai rifiutare perché è una grande scuola.

Immagine che contiene testo, segnale, negozio, vendita

Descrizione generata automaticamente


Puoi lanciare un messaggio alla nostra community Valory come consiglio ai giovani che si stanno avvicinando al mondo del lavoro?


Certo! Non abbiate paura se ancora in questo momento non avete le idee chiare, pian piano troverete la vostra strada e se siete convinti e avete le idee chiare andate avanti, vi raccomando non fatevi buttare mai a terra da nessuno, siate sempre preparati, questo vi permetterà di affrontare qualsiasi cosa e di avere ovviamente un approccio più reattivo e più propositivo nei confronti del mondo del lavoro o nei confronti di quello che può capitare nella propria vita personale, quindi non pensate che state facendo la scelta sbagliata, quel momento è il momento per cui quella scelta vi aiuterà a non sbagliare di nuovo, qualsiasi errore che fate non è mai tempo perso ed è certamente un’opportunità per migliorare e quindi non abbattetevi anzi andate avanti.


Non credete a tutto quello che c’è online e che tutti i successi, di tutti gli influencer e di tutte le altre persone nasca con facilità o con semplicità, è frutto di un grandissimo lavoro, quindi non abbattetevi, non pensate che quella cosa non sia possibile raggiungerla anzi mettetevi di buona lena, non ascoltate e andate avanti come dei treni ecco. Continuare e perseverare sempre senza abbattersi! 


Vi aspettiamo su Valory App dove potrete ascoltare l’intervista completa.